CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA APPLICATA
PROVA SCRITTA DI FISICA GENERALE
7 FEBBRAIO 2008

Problema 1
Una massa m=10 kg è appoggiata su di una molla disposta verticalmente (v. figura). Il sistema massa-molla è in equilibrio quando la molla è compressa di $x_1$=4 cm rispetto alla sua lunghezza a riposo. Ad un certo istante la molla viene ulteriormente compressa di $x_2$=8 cm e quindi rilasciata, si determini:
 1)  la costante elastica della molla; [2450 N/m]
 2)  la velocità con cui m ripassa dalla posizione di equilibrio; [1.25 m/s]
 3)  l'altezza massima raggiunta da m rispetto al punto di massima compressione. [0.18 m]

\begin{figure}\begin{center}
\epsfig{file=fig/i7a.eps,width=50mm} \end{center}
\end{figure}

Problema 2
Fra le armature di un condensatore a facce piane parallele (v. figura, L=25 cm e d=10 cm) esiste una d.d.p $\Delta V=10 V$. Una carica $ q = 3~10^{-5}$ C, di massa m=1 g, entra nel condensatore ad una altezza pari a d/2, con velocità $v_0$=600 cm/s parallela alle armature. Calcolare:
 1)  la velocità v (in modulo e direzione) della carica all'uscita dal condensatore;
    [v = (6i - 0.54j) m/s;   $\theta = -5.1^{\circ}$;  v=6.02 m/s]
 2)  la d.d.p. minima che si dovrebbe applicare per impedire l'uscita della carica dal condensatore. [156.3 V]

\begin{figure}\begin{center}
\epsfig{file=fig/i7b.eps,width=80mm} \end{center}
\end{figure}