CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA APPLICATA
PROVA SCRITTA DI FISICA GENERALE
11 GIUGNO 2013

Problema 1
Un sistema è costituito da due blocchi assimilabili a masse puntiformi, m1=6 kg e m2=4 kg, tra loro connessi da un filo ideale per mezzo di una carrucola priva di massa e attriti. Il primo blocco giace su un piano scabro, di coefficiente di attrito dinamico $\mu$=0.2, e comprime di 30 cm una molla ideale di costante elastica K=180 N/m. Ad un certo istante il blocco 1 viene rilasciato, determinare:
 1) la forza agente sul blocco 1 quando inizia a muoversi; [ F=81.4 N ]
 2) la velocità dei due blocchi dopo che hanno percorso 40 cm. [ v=1.95 m/s ]

\begin{figure}\begin{center}
\epsfig{file=fig/1aFG.eps,width=100mm}
\end{center}
\end{figure}

Problema 2
Una sbarretta conduttrice di massa m=5 g, e resistenza trascurabile, scivola senza attrito su due guide metalliche parallele, anche esse di resistenza trascurabile, separate da una distanza d=20 cm e collegate tra loro da una resistenza R=10 $\Omega$. Le guide giacciono su un piano, inclinato di un angolo $\theta=30 ^{\circ}$ rispetto all'orizzontale, di lunghezza infinita. Il sistema è immerso in un campo magnetico verticale (v. figura) B=1.5 T.
Dopo molto tempo che la sbarretta scivola lungo le guide si determinino:
 1) la velocità limite raggiunta dalla sbarretta; [v=3.6 m/s]
 2) intensità e verso della corrente circolante in R. [i=94 mA, verso orario]

\begin{figure}\begin{center}
\epsfig{file=fig/1bFG.eps,width=50mm}
\end{center}
\end{figure}